Gli anni ’90 hanno visto l’avvento delle chat testuali come mirc e icq che si sono poi evolute nel 2000 con i siti di incontri, fino ad arrivare ad oggi in cui lo strumento più utilizzato per conoscere nuove persone on line è Facebook.
Numerose storie d’amore sono nate grazie a questo social network sul quale ognuno condivide ogni aspetto della sua vita quotidiana attraverso pensieri, fotografie e video.

Come è successo che Facebook è diventato un luogo dove nascono storie d’amore?

Ciò è stato possibile grazie alla funzione: potresti conoscere anche, che ci indica una serie di persone amiche o che potrebbero essere collegate a noi, in modo da poterle aggiungere alla nostra lista di conoscenze stringendo così nuove amicizie e trovare perché no un nuovo partner.

Il rovescio della medaglia però vede Facebook anche come un luogo dove a causa di qualche richiesta di amicizia un po’ troppo invadente, terminano relazioni o addirittura finiscono matrimoni. 
Ecco perché alcune coppie infatti per difendersi da questa serie di incontri a caso, creano profili comuni o si cancellano onde evitare situazioni pericolose.

Anche se una coppia è solida meglio non stuzzicare il can che dorme, o se qualcuno si intromette in una crisi momentanea non è detto che potrebbe tramutarla in definitiva.

Spesso Facebook favorisce l’incontro tra single senza impegni che in questo modo vanno al di là dei siti di incontri e possono racimolare più informazioni sull’altra persona conoscendola prima virtualmente, dal momento che hanno a portata di click tutta la loro vita, e poi forse anche realmente.

In conclusione possiamo affermare che Facebook è uno strumento molto potente e se usato bene può aiutarti anche a cercare un nuovo amore  a patto di rispettare le sue regole (se vengono inviate troppe richieste di amicizia in breve tempo si viene bloccati dal social) e sopratutto senza andare a “rompere” coppie e situazioni che sono magari il risultato di anni di dedizione e sacrifici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *